Acquistare dominio ed hosting WordPress: i migliori siti web

Hosting Wordpress
Ora che hai capito che WordPress è lo strumento migliore per  creare un blog, è giunto il momento di passare all’azione ed acquistare un dominio ed un hosting WordPress.

Si tratta di un’operazione molto importante, per questo ho dedicato un’articolo più lungo del solito per descriverla, ma che ritengo necessario.

Molti sono intimoriti dall’acquistare un dominio ed un hosting WordPress, spiazzati dalle migliaia di alternative che possono trovare in rete.

Niente paura.

Di seguito ti propongo la lista dei migliori siti web dove poter acquistare un dominio ed un hosting Worpress per creare il tuo blog o  sito web.

Ma prima vediamo brevemente cosa si intende per domino e per hosting.

  • Il dominio costituisce il nome del tuo sito web o blog, quello che il visitatore utilizzerà per collegarsi a te o la tua azienda, e che verrà mostrato nella barra degli indirizzi del visitatore che accede ai tuoi contenuti online.
  • Per hosting si intende lo spazio fisico dove risiederanno i file del tuo blog o sito web.

Come scegliere il tuo dominio

acquistare-dominio
Il dominio è lo step numero uno da compiere, ed è una tappa molto più importante di quello che possa sembrare: è parte integrante della tua presenza online.

Dovresti acquistare un dominio che risulti semplice e chiaro da leggere, e che possa rappresentare nel migliore dei modi la tua branding position (personale o aziendale che sia).

Ecco alcune caratteristiche che dovrebbe avere il tuo domino:

  • nome non troppo lungo, semplice e che sia facile da ricordare
  • scegli un dominio con estensione .com o .it: rende la tua immagine o quella della tua attività più professionale (considera anche i nuovi domini gTDL)
  • prediligi un nome che rifletta i tuoi servizi, prodotti o la tua azienda; se vuoi creare un branding personale, potrebbe essere una buona soluzione utilizzare nome e cognome (es.: www.mariorossi.com)
  • assicurati che sia disponibile anche sui social: per farlo puoi usare degli appositi tools come Namechk.com o Checkusernames.com

Se hai difficoltà nello scegliere il nome di dominio più corretto, ti consiglio di leggere quest’ottimo articolo di Riccardo Esposito: 9 tools indispensabili per scegliere il tuo dominio

Come scegliere un servizio di hosting WordPress

scegliere-hosting-wordpress
Ognuno dei servizi che permettono di acquistare un dominio ed un hosting WordPress presenta delle particolari caratteristiche che lo differenzia dagli altri; ecco quelle che dovresti considerare principalmente:

  1. il livello di assistenza clienti
  2. velocità e prestazioni
  3. il pannello di controllo
  4. possibilità di accesso tramite FTP

Nell’ultimo step ti ho mostrato perché lo strumento migliore per creare un blog è WordPress.

Se da una parte il nome di dominio non è legato alla piattaforma con la quale viene realizzato il blog, per quanto riguarda la scelta dell’hosting è molto importante considerare quelli che si adattano meglio all’installazione di WordPress (che puoi trovare spiegata in questo e-book gratuito).

Il servizio che sceglierai ti dovrebbe fornire un hosting con:

  • server di tipo Linux, essenziale per far funzionare WordPress.
  • versione PHP (il linguaggio che usa WordPress) uguale o superiore alla 5.2.4
  • uno o più database MySQL con versione uguale o superiore alla 5.0

Troppe caratteristiche tecniche vero? 

Tranquillo, per semplificarti la vita, ho selezionato per te una lista dei migliori siti web dove poter acquistare un dominio ed un hosting WordPress con le giuste caratteristiche, classificati dal più al meno consigliato.

1. Siteground

siteground-hosting

E’ al primo posto perché rappresenta la miglior soluzione tra tutti gli hosting adatti per blog di medie-grandi dimensioni, andando da siti web con poche visite a quelli con migliaia di visitatori al mese.

Pur trattandosi di un’azienda straniera, offre un alto livello si supporto al cliente anche in italiano, molto attivo e celere nelle risposte. Se hai un sito WordPress installato su un’altro hosting, il team di Siteground ti offre un servizio di trasferimento automatico e gratuito.

Siteground è una buonissima soluzione anche per quanto riguarda la velocità e le prestazioni, fattori che incidono notevolmente sulla qualità e sul bounce rate del tuo blog: più velocemente si carica la pagina e più difficile sarà che il visitatore se ne vada prima del tempo.

Con questo provider hai la possibilità di acquistare un pacchetto ottimizzato per Wordpress. Il costo è leggermente superiore alla media, ma lo considero il prezzo giusto per il servizio fornito.

Per una valutazione più approfondita di SiteGround e dei suoi benefici, ti consiglio di leggere questo articolo.

Per avere maggiori informazioni su questo hosting, ti consiglio di leggere la recensione di Dario Vignali, che offre anche un’ottima guida su come acquistare hosting e dominio WordPress con Siteground.

2. MyServerWeb

myserverweb-hosting

MyServerWeb è un servizio italiano in forte crescita ed espansione che si sta facendo largo in Italia, di cui sono venuto a conoscenza da poco tempo.

Come già accennato, uno dei fattori più importanti per un sito web, è fra le altre cose, la velocità: MyServerWeb raggiunge delle ottime prestazioni (le puoi monitorare facilmente con il tool PageSpeed di Google).

Utilizzando questo servizio hai a disposizione elevate performance, e la possibilità, tramite il pannello di amministrazione (cPanel), di attivare la modalità di compressione lato server, un’ottima soluzione per migliorare i tempi di caricamento con un singolo click.

All’inizio di questo post ho parlato anche dell’importanza dell’assistenza tecnica: MyServerWeb presenta un supporto attivissimo e una risposta velocissima a qualunque genere di problema. 

Altra caratteristica molto positiva sono gli interventi ed il supporto su aspetti come installazione di WordPress, trasferimento da un altro hosting, ed ogni sorta di ostacolo tecnico in cui potresti imbatterti.

Il tutto ovviamente in Italiano e compreso nell’abbonamento!

Internet Business Cafè stesso usa come hosting MyserverWeb.

3. ServerPlan

serverplan

 

Altro servizio italiano, molto affidabile e sicuro.

Serverplan è un’azienda italiana con un’offerta di hosting capace di soddisfare sia chi deve avviare un proprio blog ed ha una mole di traffico ancora poco sviluppata, sia per siti web con un elevato numero di visitatori mensili, fino ad arrivare a grandi portali ed e-commerce.

Il servizio opera da oltre 20 anni nel settore hosting, fattore che lo porta a rappresentare una scelta garantita.

Serverplan mette a disposizione un supporto clienti tramite ticket o chat: se hai qualunque tipo di problema basta una mail per ricevere assistenza dall’operatore, ovviamente tutto in italiano.

Offre una sezione dedicata alle nuove estensioni gTLD, assistenza per ottimizzare qualsiasi passaggio, e la possibilità di installare WordPress con un solo click.

4. GoDaddy

godaddy-hosting

E’ uno dei servizi di hosting più diffusi e conosciuti al mondo, specialmente tra quelli americani, che solitamente hanno una marcia in più, nonché uno dei migliori per acquistare un dominio ed hosting Wordpress.

Anche GoDaddy permette infatti di selezionare un pacchetto personalizzato per WordPress, ed offre un’ottimo servizio di assistenza clienti, attivo 24 ore su 24, e 7 giorni su 7, anche se non è in italiano (se ti si presenta qualche problema devi chiedere in inglese).

Il servizio di acquisto è molto facile ed intuitivo, se ti interessa acquistare dominio ed hosting WordPress con GoDaddy, puoi farlo con questa semplice guida step-by-step in 10 passi.

5. BlueHost

bluehost-hosting

Si tratta dell’hosting WordPress ufficiale: lo stesso WordPress.org consiglia di installare il CMS utilizzando questo servizio. Dopo quasi 20 anni di esperienza nel campo, BlueHost offre una valida soluzione per ospitare il tuo blog o sito web.

Con una mole incredibile di clienti, ed un buon livello di assistenza che solitamente risponde in tempi brevi e mette a disposizione delle chat di supporto, in linea generale è un servizio considerato positivo per siti web con traffico non elevatissimo (per iniziare può andare più che bene), anche se mi è capitato di vedere spesso recensioni negative in fatto di velocità.

Utilizza cPanel come pannello di controllo, ed offre, a prezzi relativamente bassi, spazio web, domini ed account email illimitati.

6. Hostgator

hostgator-hosting

Alto livello di personalizzazione delle funzionalità del servizio offerta al cliente, rappresenta una valida alternativa ai servizi precedentemente descritti.

Hostgator ti permette anche di acquistare il servizio hosting per un solo mese o per 6 mesi, dandoti la possibilità di provarlo prima di decidere se continuare ad utilizzarlo o meno per il tuo blog o sito web.

Anche questo servizio utilizza cPanel come pannello di amministrazione, e presenta un buon livello di assistenza (in inglese), tramite telefono, chat o email, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, molto utile se ti trovi spiazzato dalle numerosissime opzioni che ti permette di selezionare.

7. VHosting

vhosting-hosting

Servizio americano, ma che ha sviluppato una branca specifica per il mercato italiano. Offre un pannello di gestione semplice e facile da usare per la gestione dello spazio, ed un servizio di assistenza clienti completamente in italiano, rapido e competente, anche attraverso una chat via skype, come la documentazione ed il materiale presente nel sito.

Personalmente non ho mai provato VHosting, ma molti sono rimasti soddisfatti, soprattuto per l’assistenza clienti.

8. Netsons

netsons

Altro servizio che si sta facendo largo nel panorama Italiano, per quanto riguarda l’acquisto di dominio ed hosting. Offre diversi tipi di pacchetti adatti ad ogni esigenza, e dei prezzi abbastanza competitivi.

Usa cPanel come pannello di controllo e permette di installare WordPress in pochi click (molto utile per utenti meno esperti).

Buon servizio di assistenza telefonica diretta, anche se manca il supporto via chat.

Altri servizi da segnalare (o meglio, evitare!)

Oltre ai servizi sopra esposti ne abbiamo altri due da segnalare, per quanto riguarda il mercato italiano, molto conosciuti in Italia, ma che ti consigliamo assolutamente di evitare:

  • Register.it: servizio di assistenza lento e limitato (se vuoi ricevere una risposta entro 24 ore devi fare una telefonata a pagamento!), presenta grossi difetti in prestazioni e velocità: molti di coloro che hanno effettuato l’installazione di WordPress su un hosting Register.it hanno riscontrato grande lentezza, soprattutto paragonata alla stessa installazione su hosting di altri provider.
  • Aruba: l’ho inserito in questo articolo solamente perché è di fatto uno dei più utilizzati in Italia. Ha un’interfaccia poco intuitiva e molto contorta, un servizio di assistenza lento ed abbastanza scadente. Anche per quanto riguarda prestazioni e velocità lascia molto a desiderare, soprattutto nel caso di siti web realizzati con WordPress.

Consiglio: non ti affidare questi servizi per il tuo blog!

Dominio ed Hosting con servizi differenti

Tutti i servizi elencati permettono sia di registrare un dominio che ottenere uno spazio hosting, ma non è obbligatorio acquistare entrambi con lo stesso provider.

E’ bene ricordare infatti che puoi anche registrare dominio ed hosting con servizi differenti.

Namecheap

namecheap-hosting

Un provider molto diffuso per l’acquisto di un nome di dominio è Namecheap, grazie anche ai prezzi incredibilmente accessibili (come dice il nome).

Nonostante questa caratteristica, Namecheap riesce a garantire un servizio assistenza di buon livello (completamente in inglese), anche se non fornisce supporto telefonico.

Comunque sia l’assistenza via chat è molto rapida.

Il design grafico del sito è alquanto basilare, presenta un processo d’acquisto veloce e diretto, ed un’interfaccia abbastanza intuitiva in generale.

Gli account email sono gratuiti, e se hai dei domini con degli altri provider, Namecheap rende facilissimo il trasferimento dei tuoi domini verso i propri servizi.

Molti sono coloro che scelgono di avviare il proprio blog o sito web acquistando il nome di dominio su Namecheap e l’hosting con uno dei provider che ti ho mostrato in questo articolo.

Conclusioni

Nella lista appena esposta ho inserito una serie di provider con servizi e caratteristiche diverse. Visto che i fattori più importanti nella scelta dell’acquisto di dominio ed hosting Wordress sono legati perlopiù all’assistenza e alle prestazioni, il mio consiglio è quello di scegliere una delle prime alternative della lista, basandoti di meno sul prezzo, che a lungo andare non è la caratteristica più importante, e più sulle tue esigenze.

In particolare la tua scelta dovrebbe ricadere tra Siteground, MyServerWeb e GoDaddy, le quali, secondo le mie esperienze, risultano i migliori ed i più affidabili.

Ed ora?

Una volta che hai scelto correttamente il nome del dominio ed hai acquistato un hosting WordPress tramite uno dei migliori servizi, puoi passare all’installazione di WordPress sul tuo spazio web.

Hai provato altre alternative per acquistare un dominio ed un hosting, oltre a quelle descritte in questo post? Quali sono i pro ed i contro dei servizi provati?

Quali sono quelli che suggeriresti di utilizzare?

Se hai provato altre soluzioni, fammelo sapere nei commenti!

E-book gratuito!

Scarica l'e-book gratuito Come creare un blog di successo - gli elementi essenziali

BONUS INEDITO: 
Report Gratuito

COME HO GENERATO OLTRE 2.300 CONDIVISIONI AL BLOG ED OLTRE 500 NUOVI ISCRITTI ALLA MIA LISTA IN SOLE 48 ORE...

con una tecnica semplice, veloce (e gratuita)!
Clicca sul pulsante di Download Qui sotto e Accedi Immediatamente al REPORT GRATUITO
Report come aumentare traffico al sitoSI, INVIAMI IL REPORT GRATUITO
  • Pingback: Perché creare blog WordPress - la superstar dei CMS()

  • Pingback: Acquistare dominio e hosting Wordpress. I migli...()

  • http://www.markomorciano.com/ Marko Morciano

    Ciao Giacomo! Ho letto il tuo articolo! Complimenti e grazie per l’ottima guida che hai messo a disposizione di tutti.

    Chi è alle prime armi dovrebbe assolutamente leggerla per avere subito una visione più chiara su cosa sia l’hosting e, sopratutto, quale scegliere.

    • Giacomo Freddi

      Ciao Marko e Grazie per i complimenti!

      Sono contento che reputi la guida utile: l’UTILITA’ è un fattore fondamentale per dei buoni contenuti..

      La scelta del dominio ed hosting è una decisione dove molti trovano delle difficoltà, pertanto è bene mostrare le strade più indicate per compiere questa operazione 😉

  • Pingback: Come creare un blog Wordpress: la guida completa()

  • sixdas

    Ciao Giacomo, secondo te per chi parte con un nuovo progetto che non sa se avrà successo, conviene partire subito con un hosting a pagamento, oppure va bene anche un gratis, con un dominio di primo livello?

    • Giacomo Freddi

      Ciao six,

      È un piacere averti anche qui 😉

      Secondo me, conviene in tutti i casi acquistare un self hosted, la spesa è comunque contenuta, e non avresti nessun problema futuro se il tuo progetto decollasse (tipo il trasferimento)..

      Personalmente acquisto sempre un dominio ed uno spazio self hosted di un anno per i miei progetti (anche quelli dei clienti) e, per i progetti che non hanno successo, semplicemente non rinnovo l’abbonamento.

      • sixdas

        Ok grazie, seguirò il tuo consiglio, anche perche la spesa inziale non è elevata.

  • Michele Boccarossa

    Ciao Giacomo, porto la mia piccola esperienza :-)
    Ho dei siti ospitati su vHosting e sono molto molto soddisfatto, spazio veloce, pannello di controllo intuitivo …per l’assistenza nn ho avuto necessità :-)

    Aruba mi ha stupito …l’ho dovuto usare per due progetti e devo dire che pensavo peggio… qui l’assistenza è servita e nn sono stati lentissimi addirittura hanno risolto il problema in meno di 1 ora…nn lo avrei mai detto :-)

    • Giacomo Freddi

      Ciao Michele,

      grazie per il commento ed il feedback di vHosting, come ho scritto nell’articolo non l’ho ancora mai provato ma da come me ne hanno parlato in moltissimi merita un’occasione.

      Per quanto riguarda Aruba, forse dipende anche dall’operatore, ma personalmente l’ho usato diverso tempo per molti progetti e devo dire di non aver avuto bellissime esperienze.

      Chissà, forse sulla base delle numerosissime lamentele ricevute staranno migliorando il proprio servizio di assistenza!

      Alla prossima!

      Giacomo

  • crazycruises

    Nel mio piccolo ho scelto SiteGround per ospitare il mio sito; veloci, servizio assistenza ottimo.
    Grazie per la guida: ho trovato tanti spunti più che utili!

    • Giacomo Freddi

      Ottima scelta! Siteground è veramente il migliore..

      Sono felice che la guida ti sia stata d’aiuto :)

      Giacomo

  • http://portale-oceanoweb.tumblr.com oceanoweb

    io segnalo anche altervista.org che a mio avviso è ottimo !

    • Giacomo Freddi

      Ciao, grazie del commento.
      Altervista purtroppo non è un servizio che offre una soluzione di self hosted.

      Mi spiego meglio: creando un sito web su altervista il sito non appartiene a te e non hai la piena libertà di controllo sui dati.

      Per esempio, se altervista decidesse un giorno di chiudere, tutto il lavoro da te creato andrebbe perso in un batter d’occhio.

      Quello di cui parlo in questo articolo è legato all’acquisto di un dominio ed hosting di proprietà propria.

      In altre parole non si tratta dello stesso tipo di servizio da te proposto 😉

  • http://www.arkys.it Giovanni Le Coche

    Come già scritto in altri blog, per mi esperienza Keliweb e Siteground restano i più performanti e si eguagliano sotto molti aspetti. Qui ce ne sono alcuni, ne mancano tanti. Ad esempio il collega Domenico Punzone segnala anche Kolst che non conosco ma che vorrei sperimentare.

    • http://www.internetbusinesscafe.it/ Giacomo Freddi

      Ciao Giovanni, Grazie del commento,

      Per quanto riguarda Siteground ho dedicato un articolo completo solo a questo servizio, lo trovi qui:

      http://www.internetbusinesscafe.it/miglior-hosting-wordpress/

      Un abbraccio,

      Giacomo

      • http://www.arkys.it Giovanni Le Coche

        Ciao giacomo.
        Ma keliweb lo hai provato? Kolst? Se non lo hai ancora fatto, sarebbe interessante conoscere il tuo parere non appena ne hai la possiblità. Grazie a te per la risposta e ricambio l’abbraccio!

        • http://www.internetbusinesscafe.it/ Giacomo Freddi

          Non li ho ancora provati, al prossimo progetto li utilizzerò e, se li reputerò servizi validi, li aggiungerò a questa raccolta e magari ci scriverò un articolo a riguardo… 😉

          Giacomo

          • http://www.arkys.it Giovanni Le Coche

            Grande! Ti “sfido” sulla conoscenza… lol
            Grazie mille per il tuo contributo!! 😉

  • Marco Stoppa

    Condivido il fatto di evitare aruba abbandonato ormai da anni da parte del sottoscritto. e anche sul pagare poco un servizio, “chi più spende meno spende”!!!
    Vorrei segnalare hostingerte.it che ha un’ottima resa ed un servizio assistenza competente.

    • http://www.internetbusinesscafe.it/ Giacomo Freddi

      Ciao Marco,

      grazie della segnalazione, lo proverò per il prossimo progetto e se lo riterrò un buon servizio, lo aggiungerò alla lista 😉